Notte europea dei Musei 2021
Finissage della mostra alla presenza dell’artista Volker Hermes
Identità s-velate. Hidden Portraits
 

In occasione della Notte dei Musei, programmata per sabato 3 luglio, l’artista Volker Hermes sarà presente a Pavia per parlare del proprio lavoro esposto nella mostra “Identità s-velate. Hidden Portraits”, promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Pavia.

La mostra è stata inaugurata lo scorso 8 ottobre nella sala espositiva del Castello Visconteo, ma è rimasta a lungo chiusa al pubblico a causa dell’emergenza Covid-19.
 
 
 
 
La Notte dei Musei sarà dunque un’occasione da non perdere per vedere la mostra accompagnati da Volker Hermes, artista internazionale sul quali il mondo dell’arte sta focalizzando l’attenzione. La sua ricerca consiste nella rielaborazione fotografica di importanti ritratti eseguiti da celebri artisti della pittura internazionale, tra cui Jacometto Veneziano, Bronzino, Van Dyck, Rembrandt, Batoni, in un dialogo aperto tra passato e presente. L’opera di Volker Hermes stabilisce infatti un ponte di congiunzione, una continuità tra arte antica e moderna, mettendo in risalto l’evoluzione della ritrattistica attraverso i secoli.

Il progetto, iniziato dall’artista circa dieci anni fa, parte dal significato del ritratto e da ciò che nei secoli ha rappresentato per la società fino all’invenzione della fotografia. Volker analizza meticolosamente costumi e pose, dettagli e storia, per rendere tali opere assolutamente attuali, partendo dal mascheramento fino ad arrivare al divario semantico tra velatura e copertura. Da un ritratto fine a se stesso, meramente rappresentativo, l’artista riesce infatti a travalicare il significato per entrare in una dimensione intimistica, spingendoci ad analizzare l’aspetto interiore e nascosto del personaggio velato.

Volker Hermes reclama un’attenzione ai dettagli, fondamentali per avviare un’analisi psicologica, storica e artistica, del soggetto. Capelli, gorgiere, nastri, lacci e maschere, ricavati dagli elementi già presenti nel dipinto, diventano di assoluta attualità nella società contemporanea. Il mascheramento, già presente nei lavori del 2019, è quasi premonitore di una situazione che ci spinge, in questo particolare momento storico, a rivalutare il messaggio che l’artista intende evidenziare.

La mostra si contraddistingue per la presenza di un grande numero di opere (28 photocollage), ma soprattutto per la rielaborazione fatta ad hoc di alcuni dipinti di proprietà dei Musei Civici. È quindi un’occasione unica di poter osservare per la prima volta gli originali accanto alle loro rielaborazioni contemporanee.
Sabato 3 luglio, in occasione della Notte dei Musei, l’ingresso alla mostra dalle 18 alle 21 sarà possibile al prezzo promozionale di 1 € (gratuito per under 18, over 70 e aventi diritto).

Presso il bookshop i visitatori potranno inoltre acquistare il catalogo della mostra e i gadgets a tema appositamente realizzati.
Si consiglia la prenotazione a museicivici@comune.pv.it oppure telefonando allo 0382 399770.