I classici oltre i classici

Creato da Federica Tronconi il 16/10/2016

Dalle penne e dalla fantasia di apprezzati autori italiani sono nate le avventure mai raccontate dei personaggi più amati di tutti i tempi. Due volumi editi da Battello a Vapore in cui a raccontarsi sono i cattivi famosi di fiabe che hanno fatto la storia: un cucciolo di panterna, Bagheera, prima che arrivasse Mowgli nella giungla, e una ragazzina che voleva diventare regina anni prima che Alice seguisse uno strano Bianconiglio….

 

 

 

In India il matrimonio di un Principe è un evento da far tremare il cielo. A palazzo si festeggia per tre giorni e tre notti, ci sono musicisti, acrobati e lo spettacolo delle belve del caravanserraglio. Ma Asha, la pantera, quella notte non può saltare i cerchi di fuoco perché sta dando alla luce un cucciolo. Il piccolo, chiamato Bagheera, viene strappato subito alla madre per essere donato agli sposi. Bagheera cresce libero di scorrazzare per le mille stanze del palazzo, ma le pantere non sono gatti, e in poco tempo il cucciolo diventa forte. E terribile.
Così, quando si trova rinchiuso in gabbia a subire le angherie dell’addestratore, incaricato di domarlo, cerca il modo di fuggire via. Sarà l’inizio di una grande avventura dove, se vorrà sopravvivere, dovrà imparare la Legge della Giungla.

 

 

La futura Regina ha tredici anni e il destino segnato: al compimento dei quattordici anni sposerà il suo cinquantunesimo pretendente e salirà sul trono del Paese delle Meraviglie. Così è da sempre, lo dice la Legge. Tra le mura soffocanti del palazzo, però, la ragazza prova una strana nostalgia per qualcosa che non sa neppure se esiste. “Sciocchezze” dicono i genitori. Eppure lei, appena può, si rifugia in biblioteca e legge di mondi lontani e avventure mirabolanti. E proprio tra le pagine di un libro la ragazza fa una scoperta che cambierà la sua vita: il Tempo è un uomo. E può disporre del destino di ogni persona. Pare sia meglio non disturbarlo, ma lei ormai ha deciso: scapperà dal palazzo e lo troverà per convincerlo a fermare le lancette, in modo che lei possa non diventare mai la Regina di Cuori.

 

Condividi

    2 Risposte fino ad ora.

    1. Elija scrive:

      Alcuni lo reprimono, ma si è tutti un po’bambini in fondo, queste due delle tante storie che hanno popolato la mia infanzia, e quello che ho pensato subito appena ho lettole trame è stato: “il lupo sarà sempre cattiva se si ascolta solo Cappuccetto Rosso”, diamo voce ai cattivi, che poi in fondo cattivi non sono, dietro ogni comportamento c’è una ragione, scopriamola attraverso queste nuove opere! Non vedo l’ora di leggerle! <3

      • federica scrive:

        Grazie Elija del passaggio e del tuo pensiero. Condivido: i classici sono quei libri che hanno sempre qualcosa da dire. Anche su ciascuno dei personaggi. Sta a noi la voglia di scoprire qualcosa di nuovo!


    *