Ally nella tempesta

Creato da Roberta il 16/03/2016

“E mentre la lancia navigava sulle acque del lago, ebbi la sensazione di navigare davvero verso il mio futuro”

A Gennaio è finalmente uscito l’attesissimo secondo capitolo della saga de “Le sette sorelle” di Lucinda Riley. Impazienti anche noi di scoprire le origini di Alcyone, la seconda figlia di Pa’ Salt, ci siamo subito immerse in questa nuova avventura. Alcyone, o meglio Ally, è la seconda delle sei bambine che il ricco e misterioso Pa’ Salt ha adottato in giro per il mondo. Cresciute sulle rive del lago di Ginevra ad Atlantis, uno splendido castello, le sei ragazze portano tutte il nome di una delle stelle della costellazione delle Pleiadi.  Quando improvvisamente Pa’ Salt muore porta con sé tanti misteri irrisolti, primo tra tutti le origini di ognuna di loro. All’apertura del suo testamento però le sei giovani donne avranno la possibilità di scoprire da dove vengono, Pa’ Salt ha infatti lasciato a ciascuna di loro, incise su di una pietra armillare, le coordinate esatte del luogo in cui le ha trovate ed una lettera con alcuni indizi utili alla loro ricerca. Ally si trova divisa tra il dolore per la perdita del padre, e la gioia che un inaspettato nuovo amore le sta donando. La sua relazione con il famoso skipper Theo Falys-King è appena sbocciata, nata dalla passione di entrambi per la vela, la loro storia d’amore trascina Ally in un turbinio di emozioni mai provate, facendola sentire per la prima volta davvero felice.  Ma quando tutto sembra andare per il meglio, ecco che la vita sottopone Ally ad una nuova dolorosa prova. Non avendo la forza di tornare a vivere ad Atlantis, ormai così vuota senza le sue sorelle e suo padre, Alcyone decide di seguire gli indizi di Pà Salt e correre in contro al suo passato. Zaino in spalla e con solo le coordinate e la biografia lasciatale da Pa’ Salt della cantante d’opera Anna Landvik, Ally atterra nella fredda e romantica Norvegia. Man mano che scopre nuovi dettagli sulla vita di Anna Landvik, Ally sente che deve esserci un legame tra lei e la cantante. In fondo prima di diventare un’esperta velista, Ally amava la musica e aveva studiato flauto al conservatorio; possibile che le sue doti musicali siano un’eredità genetica? Lucinda Riley ci trasporta nuovamente in secoli passati, attraverso le storie di uomini e donne le cui vite, tanto distanti e diverse dalla vita di Ally, si intrecciano inesorabilmente con la sua. Una storia ricca di positività e ottimismo, di seconde occasioni e voglia di vivere. Perché anche quando tutto sembra perduto, quando non sembra esistere nel mondo intero un posto da poter chiamare casa, esiste sempre una via per la felicità. Un secondo capitolo emozionante e travolgente, che ci fa affezionare ancora di più a Pa’ Salt e alla sua famiglia e che vi trascinerà in un paese ricco di tradizioni e bellezza.

in attesa del terzo capitolo, programmato per gennaio 2017…..

vi auguro Buona lettura!

Condividi

    *