3000 modi per dire ti AMO

Creato da Roberta il 30/01/2016

“Chi non ha voluto, una volta nella vita, fermare il tempo? Per noi fu quel mattino di sole, che sapeva di sapone e caffè,

che avremmo voluto far durare un’eternità.”

Marie-Aude Murail ci regala un romanzo intenso e delicato, un viaggio introspettivo nella vite di tre liceali che, attraverso il teatro e i ruoli che un professore schivo e burbero gli assegna, scopriranno se stessi e l’amore. Chloé, Bastien e Neville sono tre giovani completamente diversi tra loro: Chloé è timida e riservata, non ama le persone, non riesce a comunicare con loro; Bastienne ha due regole nella vita: non faticare mai, far ridere sempre; Neville è spigoloso, tormentato e maleducato e, per raggiungere un sogno segreto un po’ strano, ogni tanto commette dei furtarelli. Nonostante le loro vite siano completamente differenti, la passione per il teatro li porterà a fare un pezzo di strada insieme, scoprendosi amici e complici. Incapaci di parlare apertamente delle loro emozioni, riusciranno ad esprimere i loro sentimenti grazie ai personaggi che interpretano, dando voce alle loro insicurezze, le loro paure, trovando la capacità di liberarsi dalle preoccupazioni di ogni giorno e scoprendo quanto l’amore possa essere ricco di sfumature, imprevedibile e travolgente. Marie-Aude Murail non si dilunga nella descrizione fisica dei suoi personaggi, ma ci regala invece ogni loro pensiero. Con delicatezza ci mostra l’animo di tre giovani, scava in profondità, rivelandoci ogni loro turbamento. Li mette a nudo, li spoglia di ogni artifizio regalandoci protagonisti veri, incisivi ed emozionanti. Chloé, Neville e Bastien lavoreranno insieme per realizzare il loro sogno, entrare all’Accademia di Parigi. In questo viaggio attraverso le emozioni, saranno guidati dal professor Jeanson, che gli insegnerà a vivere, cercando il personaggio adatto, quello che darà loro la voce che non trovano in se stessi . Sarà un maestro, una guida, un padre. Sarà l’uomo che gli darà il coraggio di osare, di affrontare le paure. E’ un romanzo che alterna momenti di pura comicità ad altri profondamente commoventi, scritto senza inutili giri di parole, arriva diretto al lettore che si immedesimerà in uno o nell’altro personaggio, sentendosi parte della storia. Finire il libro sarà come perdere vecchi amici, a cui hai voluto bene e per cui hai tifato fin dall’inizio. Marie-Aude Murail si conferma una splendida scrittrice capace di una regia mai noiosa o scontata. Un libro che consiglio a tutti, specialmente a chi ha ancora tanti sogni da realizzare e che, senza difficoltà, saprebbe immaginare 3000 modi per dire ti AMO.

Buona Lettura!

Condividi

    *