Libri sotto l’albero: consigli, recensioni, curiosità

Creato da Federica Tronconi il 18/12/2014

Parte l’iniziativa natalizia de L’ultima Riga: tutte le nostre blogger daranno due consigli ciascuna di libri da regalare e daranno un titolo di un libro che invece vorrebbero trovare sotto l’abero. Un’idea simpatica per parlare di libri in un momento in cui la frenesia prende il sopravvento. Per ricordarci che è importante prenderci i nostri tempi e spazi. E per ricordare a tutti che regalare o ricevere un libro è un regalo prezioso. Perchè ogni libro racconta di noi.

Iniziano le nostre blogger Elena Lucente ed Emanuela Ruggeri (curatrice della rubrica settimanale Filo diretto).  Tra qualche giorno i consigli di Monica Zapponi e Federica Tronconi.

I consigli per libri sotto l’albero  di Elena Lucente

Consigliare libri è un po’ come mettersi a nudo, con i libri condividi sicuramente un po’ di te, di ciò che sei: la considero una grande responsabilità. Numerose copertine, infinite parole mi sono passate davanti agli occhi, e poi mi sono fermata e il mio intendimento è stato subito chiaro. Ho scelto i miei libri pensando alle donne! Siamo la parte più delicata e forte di questa società. Dovrebbero ricordarlo tutti. Dovremmo ricordarlo soprattutto noi, a noi stesse. Tutte le volte che ci
sentiamo vittime, che non siamo soddisfatte, che ci sentiamo sole.

60.000 miglia a vela

Un’autobiografia, forse ancora di più un diario intimo, di una donna, Francoise de Moitessier, che decide ad un certo punto della sua vita di abbandonare il suo lavoro e la sua famiglia (soprattutto i suoi tre figli) per imbarcarsi in un’avventura che le cambierà la vita. Sarebbe troppo facile e scontato parlare di una scelta dettata dall’amore. Anche se godrà tantissimo della navigazione accanto al suo capitano Bernard, le sue parole raccontano di difficoltà, di una donna indipendente, passionale, che impara a vivere e a conoscere la natura in modo tutto nuovo. Il suo mettersi continuamente in discussione le darà piena consapevolezza della Francoise che è in lei! E anche quando Bernard non tornerà più, eccola pronta a ripartire sulla sua Croc­Blanc! Dunque ciò che vi consiglio è la storia di una navigatrice, di una donna, forte e sopratutto libera che “semplicemente” all’improvviso, quasi inaspettatamente è riuscita ad…”avverarsi” e ha seguito quella strada, puntando alla meta con tenacia e coraggio, senza lasciarsi condizionare da niente e da nessuno con la sensazione reale di poter decidere della propria vita!

 Ogni mattina a Jenin

Più di sessant’anni di conflitto tra Israele e Palestina, raccontati attraverso le vicende di una famiglia. E’ il libro che non ti aspetti. Pagine piene di dolore, distruzione, devastazione che poi, improvvisamente ti salvano da quello stesso orrore e ti fanno sentire al sicuro, in pace. Perché, su tutto, ciò che prevale e che ti cattura è l’amore, il senso della famiglia, dell’amicizia e del rispetto reciproco. Sicuramente un’opera toccante, piena di forza come quella della protagonista Amal, che racconta quest’incredibile storia alla figlia proprio perché nulla vada perduto ma tutto…rimanga. E tutto rimane, ve lo assicuro. Soprattutto rimane quella bellezza, la bellezza del racconto, della perdita e del dolore, del coraggio. La bellezza di quell’incanto di quando sei persa, quella tensione che fa sì che ogni cosa diventi importante. Una bellezza apparentemente irraggiungibile, ma fruibilissima dal lettore, che la ferma…e non la perde!

Il libro c he vorrei trovare sotto l’albero  di Elena Lucente

Il canto di Natale

Dire di un libro che io stessa vorrei trovare sotto l’Albero! Facilissimo. Senza pensarci troppo su: “Canto di Natale” di Charles Dickens. Ebbene si, un classico! Una favola! Tra le più magiche e belle che siano mai state scritte. L’ho letto una sola volta a 15anni forse, ma non ne ho mai posseduta una copia tutta mia. Quante volte avrei voluto rileggerlo! Un libro che parla di una trasformazione, la trasformazione di un uomo, di un’anima. Rappresenta quella possibilità che è concessa a ciascuno di noi di cambiare, di migliorare, di abbracciare la vita e le persone che amiamo. La vita del tirchio e arido Signor Scrooge è destinata a cambiare, proprio nella notte di Natale. Fantastico! Il miracolo dell’amore per se stessi e gli altri! In nessun altro libro riuscirei a respirare l’essenza dello spirito natalizio se non mettendo il naso in queste pagine!

 

 

 

I consigli per libri sotto l’albero  di Emanuela Ruggeri

 

Questione di dettagli,  di Ashley Miller e Zack Stentz (Corbaccio)

 

Colin Fischer ha quattordici anni e pesa cinquantacinque chili. Nella sua vita ci sono alcuni punti fermi: i genitori, il fratello minore, un blocco su cui appunta le sue riflessioni, un tappeto elastico su cui salta per sfogarsi quando gli sembra che niente vada per il verso giusto. Cioè quasi sempre. Perché Colin è diverso dagli altri, la sua percezione della realtà è più intensa. La sua sensibilità maggiore. Infatti i rumori forti gli provocano crisi di panico e non ama essere toccato. Ma è intelligente, curioso ed è un fine osservatore. Sherlock Holmes lo avrebbe voluto al suo fianco perché nessuno è attento ai dettagli quanto lui. E così, quando viene ritrovata una pistola nel bar della scuola, Colin è l’unico deciso a capire cosa è successo veramente. Starà a lui dimostrare che la pistole non è di Wayne Connelly, il bullo della scuola e tormento quotidiano di Colin. Wayne non si capacita del perché Colin abbia deciso di aiutarlo, ma tant’è: al mondo non siamo tutti uguali e capire cosa pensano gli altri resta il mistero più incredibile per tutti…
Ottimo libro dalla prosa scorrevole e molte volte ironica. Colin ci mostra il mondo così come lo percepiscono i suoi occhi, ricco di dettagli e di informazioni divertenti. Una storia toccante, di leale e profonda amicizia, con un protagonista speciale, che comunica attraverso un linguaggio tutto suo e in cui tutti i giovani adolescenti, in un modo o nell’altro, potrebbero ritrovarsi.

The Kane Chronicles, Rick Riordan (Mondadori)

 

 

Rick Riordan sorprende con una nuova indimenticabile saga per i più piccoli. Una storia esilarante, avvincente e divertente; un’avventura mozzafiato e spericolata, alla prese con divinità egizie e nuove missioni da compiere per i due protagonisti, i fratelli Kane: un serpente gigante da distruggere e un potente Re da riportare sul suo trono prima che il mondo finisca. La saga è composta da tre volumi, di cui riporto le trame di seguito:

 I La piramide rossa
Da quando sua madre è morta, Carter è costretto a seguire il padre Julius, egittologo, in giro per il mondo e a vivere separato dalla sorella Sadie. Ai Kane sono concessi solo due giorni all’anno da trascorrere insieme, e durante uno di questi Julius decide di portare i figli al British Museum.
Qui, in seguito a una violenta esplosione, Julius scompare e Carter e Sadie si trovano ad affrontare una verità sconvolgente: gli dei dell’Antico Egitto si stanno svegliando e il più malvagio di tutti, Set, ha in mente uno spaventoso progetto che mira alla distruzione del pianeta. Per salvare il padre e sventare i piani del dio Set, i due fratelli cominciano un frenetico viaggio intorno al mondo che li porterà vicini alla verità sulla loro famiglia e sui suoi insospettabili legami con la Casa della Vita, una società segreta che risale al tempo dei faraoni…

 II Il trono di fuoco
Apophys, il serpente gigante, dio del caos, sta per essere liberato dalle forze del male.
Vuole distruggere il mondo e per questo è determinato a inghiottire il dio sole, Ra, il più antico e potente degli dei egizi.
Il mito vuole che Ra, minacciato da Apophys e Isis, abbia lasciato il suo trono di fuoco a Osiris e si sia lasciato cadere in un sonno eterno.
Per non essere svegliato ha diviso in tre parti il Libro di Ra, un antico papiro che contiene i suoi segreti e le formule magiche per svegliarlo.
Sadie e Carter Kane, figli di Julius, egittologo di fama mondiale, scoprono casualmente il terribile rischio che corre il nostro mondo e decidono di partire in cerca di Ra, l¿unica speranza di salvezza, il solo dio che sia mai stato in grado di sconfiggere Apophys. Ma prima i fratelli Kane devono recuperare le tre parti del Libro di Ra per ricomporle…e riuscirci non sarà uno scherzo!

 III L’ombra del serpente
Apophis, il serpente del Caos, minaccia di sprofondare il mondo intero nella tenebra eterna.
Carter e Sadie Kane si trovano ad affrontare un compito impossibile: distruggerlo una volta per tutte. Da soli, perché i maghi della Casa della Vita sono impegnati in una terribile guerra intestina e nessuno degli dei può aiutarli a combattere contro le forze del Caos.
L’unica speranza è un antico incantesimo che potrebbe trasformare la stessa ombra del serpente in una potente arma contro di lui, ma la formula è andata persa da oltre un millennio. Per riuscire a recuperarla, i fratelli Kane saranno costretti a fidarsi del fantasma assassino di un potentissimo mago, che potrebbe condurli fino all’ombra del serpente, oppure alla morte, nelle profondità degli Inferi…

Il libro c he vorrei trovare sotto l’albero di Emanuela Ruggeri

Tra i libri che mi piacerebbe trovare sotto l’albero, ancora una volta cito un’opera del formidabile Rick Riordan!

 Eroi dell’Olimpo. La casa di Ade (Mondadori)

Annabeth e Percy sono precipitati in un baratro profondissimo, tanto da ritrovarsi nelle viscere del Tartaro. I semidei non hanno un istante da per­dere: Jason, Leo, Piper, Frank, Hazel e Nico dovranno trovare al più presto la Casa di Ade e sigillare le Porte della Morte, imprigionando le creature infernali che premono per oltrepassarle. Solo così potranno liberare i due eroi e impedire il ritorno di Gea, la dea della terra, che vuole distruggere il mondo con le sue armate di giganti. Senza trascurare un piccolo dettaglio: dovranno essere dalla parte giusta, quando le porte saranno chiuse, altrimenti non potranno più uscirne! La posta in gioco è più alta che mai in questa nuova avventura, in cui i semidei si misureranno con i mostri spaventosi che dimorano lungo le sponde ribollenti del Flegetonte e negli abissi infuocati del Tartaro.Chi sta seguendo le imprese di Percy Jackson e dei suoi amici, non può lasciarsi sfuggire il quarto volume della saga, da poco uscito in libreria. Trovo che Riordan sia un ottimo autore per ragazzi. Le sue storie, condite con fantasia, azione e umorismo, sono ricche di dialoghi, la prosa è semplice e scorrevole, ben costruiti i personaggi, a cui è impossibile non affezionarsi. I primi tre volumi della saga sono L’eroe perduto, Il figlio di Nettuno e Il marchio di Atena. Questo nuovo romanzo sarà sicuramente la mia prossima lettura!

 

 

 

Condividi

    *