Filo diretto con Emanuela Ruggeri: “Terra ignota”

Creato da Federica Tronconi il 09/10/2013

Ciao a tutti!

Questa settimana voglio proporvi la lettura di un romanzo fantasy, primo volume di una saga firmata dall’autore italiano Vanni Santoni HG : “Terra ignota – Il risveglio”, edito da Mondadori.

 

È una limpida notte di luna piena, una notte di gioia e di festa, quando il Villaggio Alto subisce l’improvviso attacco di un manipolo di spietati cavalieri che portano morte e devastazione.
In pochi sopravvivono: tra questi la giovane Ailis, mentre la sua migliore amica Vevisa viene rapita. Seguendo il folle proposito di vendicare la furia distruttrice che ha falcidiato il suo popolo e ritrovare Vevisa, Ailis, che è poco più di una bambina ma ha lo spirito audace e temerario di un guerriero, intraprende la sua lunga e perigliosa ricerca. Attraversando lande sconosciute e meravigliose conoscerà la schiavitù, la battaglia, le illusioni della magia e dell’amore, vedrà le molte facce della morte e capirà che senza questo iniziatico viaggio non avrebbe mai sollevato il velo sulle proprie arcane origini e sul proprio enigmatico destino: da lei potrebbe infatti dipendere l’equilibrio e il futuro stesso delle Terre Occidentali.

Credo che gli amanti del genere faticherebbero a non appassionarsi a questo libro. La storia procede in maniera incalzante; ogni capitolo è caratterizzato da tanti avvenimenti che vi terranno con il fiato sospeso fino all’ultima pagina e vi spingeranno a proseguire con la lettura per scoprire cosa accadrà ai protagonisti.
I personaggi sono ben delineati. Tra i miei preferiti, ci sono Ailis e Val. Ailis è una ragazza forte, determinata, sicura di sé, spesso scontrosa, ma pronta a tutto pur di salvare le persone a lei care; Val è un soldato valoroso, coraggioso ed estremamente dolce.
L’autore, Vanni Santoni, ha uno stile particolare. Nonostante i periodi lunghi e complessi, la lettura risulta comunque scorrevole. Le descrizioni dei luoghi, delle azioni e soprattutto dei duelli sono dettagliate e impeccabili.
Come ha detto lo stesso autore, “Terra ignota” non è solo un romanzo che mescola azione, epica cavalleresca e mito: è molto di più. I richiami e le citazioni ad altri generi letterari, ad altri artisti, alle religioni arricchiscono questa storia, già colma di immagini fantasiose, ma anche molto vicine alla realtà.
I temi trattati mi piacciono molto: amore, amicizia, coraggio, vendetta, avventura. Ci sono tutti gli ingredienti necessari per rendere questa storia emozionante e avvincente.
Consiglio “Terra ignota” agli amanti del fantasy, perché sono certa che apprezzerebbero questa storia e i personaggi a cui Vanni Santoni ha dato vita, giovani, ma disposti ad affrontare mille pericoli pur di raggiungere i loro obbiettivi.

Alla prossima settimana!

Emanuela

Condividi

    Una Risposta fino ad ora.

    1. [...] di una saga – Terra Ignota. Il risveglio ( qui la recensione a cura di Emanuela Ruggeri https://www.ultimariga.it/portale/?p=3766 ). Abbiamo raggiunto l’autore per parlare con lui del romanzo, dei suoi personaggi, di [...]


    *