Il giallo di Ponte Sisto

Creato da Federica Tronconi il 04/09/2019

“Prima ho sbagliato Fango…Il tempo a volte non cancella sempre tutto”.

Quando un giovane comico, Simone Rossmann, scompare, l’ispettore Ceratti è chiamato a seguire le indagini. Recatosi nell’appartamento del ragazzo, trova un vecchio disco incantato su un grammofono, che ripete la parola “morire”. La voce del disco è quella del divo del varietà del Novecento, Ettore Petrolini. Sembrerebbe una macabra coincidenza, ma le stranezze non sono finite: il palazzo in cui l’appartamento si trova è proprio quello dove aveva vissuto il grande attore romano e l’appartamento è tappezzato da sue immagini, foto e locandine. Ceratti convoca allora il suo amico libraio, Ettore Misericordia, chiedendogli come al solito un aiuto nelle indagini. Un caso così intricato, infatti, ha bisogno dell’intuito di qualcuno in grado di immergersi totalmente nella storia di inizio Novecento, senza tralasciare i dettagli più insoliti che potrebbero rivelarsi determinanti. Ha così inizio un’indagine rocambolesca, che si addentra nella vita movimentata di Ettore Petrolini, un uomo vissuto quasi un secolo prima. I misteri del passato si intrecciano con quelli del presente dando vita a un’avventura piena di colpi di scena tra palazzi e strade romane.

Torna in grandissimo spolvero il duo di librai – investigatori (romani) composto da Ettore Misericordia e il suo fedele compagno Fango. Una nuova indagine più intricata che mai aspetta la coppia di amici che questa volta saranno alle prese con la sparizione di un giovane comico. Sullo sfondo della storia bellissima Roma, con le sue luci e le sue ombre. Soffocante, rumorosa, calda ma allo stesso tempo affascinante, sorprendente e di cui ti puoi non stancare mai. Ambientazione mozzafiato, ritmo incalzante, struttura ben congeniata, caratterizzazione ben costruita dei personaggi costituiscono la cifra stilistica di Max e Francesco Morini che firmano il loro terzo romanzo sulle indagini del libraio Ettore Misercordia. Humor frizzante, divertimento intelligente rendono particolarmente coinvolgente e gradevole la lettura delle avventure scritte dai Morini. Conoscete già Misericordia? No? Bene, attrezzatevi quanto prima. Perché per chi ama il genere giallo i Morini sono ormai uan certezza nel panormana italiano.

Qui per leggere l’intervista agli autori sul loro nuovo romanzo.

Condividi

    *