Torna “SquadReadathon”, la maratona web di lettura

Creato da Federica Tronconi il 16/08/2018

Per tutti gli amanti della lettura questa è una chicca che non potete perdervi. Il 17 agosto ci sarà sul web la maratona italiana di lettura. Come si partecipa? Basta scegliere dei libri, aver voglia di leggere e partecipare! Ma soprattutto condividere attraverso i social la tua esperienza della maratona. Pensi sia troppo pesante fare una maratona di 24h? Non ti preoccupare, puoi partecipare anche ai tuoi ritmi. Come nello sport, se si ha la passione, l’importante è partecipare.

 

 

La SquadReadathon nasce lo scorso anno grazie alla passione di un nutrito gruppo di bookblogger italiane influenti in rete e legate da amicizia. Parliamo di Clarissa Citterio (di Words of books), Silvia Asperti (di We found wonderland in books), Chiara Angelica (Il castello tra le nuvole), Elisa Impiduglia (Devilishly Stylis), Luigi Nunziante (Everpop), Jessica Matarrelli (Jess in Wonderland). Vista la bella partecipazione dello scorso anno (qui trovate il resoconto e testimonianze) si è pensato di “bissare”, rendendo l’evento un appuntamento annuale.

Quest’anno la novità è l’interazione con i social” spiega una delle bookblogger e organizzatrici, Elisa Impiduglia “durante la 24 ore mentre leggiamo, condividiamo i progressi, ci confrontiamo. Per questo quest’anno abbiamo aperto, oltre al classico evento su Facebook, un account Instagram (@be.squadreadathon) e un hashtag #squadreadathon2018. Così facendo possiamo condividere facilmente l’esperienza di lettura e rilanciare i contenuti altrui“.  Abbiamo chiesto ad Elisa se tutti possono partecipare, anche chi non riesce a stare sveglio 24 ore effettive: “Non vogliamo un’esperienza rigida. In molti l’anno scorso hanno letto solo per metà giornata ma è stata comunque l’occasione per mettere al primo posto, in quel giorno, la lettura. Il bello è finire almeno un libro e commentarlo a caldo con tutti gli altri partecipanti. La maratona è piaciuta talmente tanto che c’è stato un strascico anche nei giorni successivi, cioè abbiamo continuato a commentare in rete l’esperienza e i libri letti.”

Intanto su Instagram impazzano le TBR, ovvero le foto con le scelte dei libri selezionati per la maratona.

 

Condividi

    *