Storia di una matita a casa

Creato da federica il 03/03/2018

“Era davvero arrivato il momento di tornare a casa?”

È da tempo, ormai, che Lapo ha lasciato il suo paesino di campagna per trasferirsi in una grande città e inseguire il suo sogno: diventare un illustratore. Le dolci colline, i campi di grano e il mare quieto di casa sua sono un ricordo sempre più lontano, fino a quando… Driiiin! Lapo riceve una telefonata: suo padre, conosciuto da tutti come Cespuglio di More per via della chioma sempre aggrovigliata, ha bisogno di lui. Per Lapo è giunto il momento di mettere i sogni da parte e tornare a casa. Ma ad aspettarlo c’è un’incredibile avventura, fatta di amicizie vecchie e nuove, di tramonti, di alberi speciali… e di matite colorate!

La Lapo fa la sua prima apparizione in Storia di una matita ( di Michele D’Ignazio, Rizzoli) e poi nel secondo episodio Storia di una matita a scuola.  Nel terzo romanzo Storia di una matita a casa Lapo si trova a dove fare scelte e a capire quali sono i suoi veri desideri. Un po’ come tutti noi che ci troviamo quotidianamente combattuti tra il dovere e i sogni. Ma con simpatia, dolcezza Lapo ci invoglia ad inseguire i nostri sogni.

Un tuffo nel passato e nella natura che svela a Lapo un profondo segreto: i sogni non vanno trascurati, ma coltivati, perché, proprio come piccoli semi, sono in grado di dare vita a grandi storie.

Condividi

    *