“Ho preso un sorso di vita”

Creato da Elena il 06/12/2017

“Ho preso un sorso di vita
vi dirò quanto l’ho pagato
precisamente un’esistenza
il prezzo di mercato, dicono.
M’hanno pesata granello per granello
bilanciata fibra con fibra
poi m’han dato il valore del mio essere
un solo Grammo di Cielo!”
                                              (Emily Dickinson)

Un gioco di assonanze. Un’ architettura di concetti e di emozioni. Una sensibilità che scuote con le parole, i silenzi assordanti, i momenti cupi ed i paesaggi bucolici.

La poesia ha questo strano potere di curare l’anima.

Inaspettatamente mi sono ritrovata a giocare con i soffi di vento. Ho avuto l’impressione di rotolarmici dentro. Mi sono sentita una salsola.

Ho sentito carezze sulla pelle. Ho capito come si sente una foglia ad essere trascinata a due dita da terra, dal contatto con il mondo.

Perché c’è qualcosa in questa vita: quel piccolo scarto dalla norma…una fugace nicchia di resistenza dal torpore della noia…una scaglia nascosta di tempo e spazio che è di una bellezza incontrovertibile.

E nulla mi spaventa. Non più. Nemmeno le crepe di questi muri. Sono pulita come le parole che sto scrivendo. Soltanto io e la mia sigaretta. Io ed il caffè. Io ed il gatto. Una melodia infinita. La melodia della dimenticanza.

La vita non ha senso in anticipo. E quello che accade avviene perché è tempo che succeda, cosi senza domande e senza risposte…va bene cosi. Come un bagno caldo, come un balsamo, come un delicato abbraccio per un cuore tante volte gettato oltre la staccionata.

Piccole stranezze che si equilibrano. Il cauto timore nascosto fra ciocche di capelli.

La bolla di bene che ci circonda, splendenti e invincibili come solo le persone felici possono essere. La serenità dei giusti e la carezza della pace. Come il risveglio dopo un sonno ristoratore, come il fruscio di lenzuola sulla pelle, come la risata incontenibile di occhi increduli. L’emozione che commuove come una lacrima a fior di ciglia…

Giornate come questa sono solo strumenti. Stabilire per cosa è nostra precisa responsabilità.

Cose da ascoltare se vi va…

Condividi

    *