L’assassinio di Socrate

Creato da Federica Tronconi il 15/08/2017

Le parole del dio Apollo sul suo amico Socrate,

il più sapiente di tutti gli uomini, non erano mutate.

“La sua morte sarà violenta…”

Cherefonte iniziò a piangere.

“La sua morte sarà violenta, per mano dell’uomo dallo sguardo chiaro”.

Un gruppo di spartani gli passò accanto, notando con disprezzo le sue lacrime.

Lui scrutò uno a uno i loro volti, ma avevano tutti gli occhi

scuri. L’ateniese si lasciò alle spalle il tesoro dei Sifni e scese di corsa il ripido pendio della via sacra.

 

 

In che modo questo terribile vaticinio si in­terseca con la condanna a morte da parte del suo stesso padre di un neonato spartano, un bambino dagli occhi quasi trasparenti?

Mentre la guerra tra Atene e Sparta insan­guina la Grecia, i destini di uomini politici, artisti e filosofi si intrecciano a quelli delle persone comuni: soldati che combattono fino allo stremo delle forze, madri che lot­tano per difendere i propri figli, giovani amanti disposti a tutto per difendere il loro amore…

Da un vero maestro del genere, autore dell’Assassinio di Pitagora, un grande thriller adrenalinico, ricco di storie nella Storia, che dipinge un vivido affresco della civiltà greca mescolando con abilità verità e finzione e ci regala personaggi indimenticabili.

 


 

Marcos Chicot , nato a Madrid nel 1971, sposato, con due figli, è laureato in Psicologia Clinica e in Economia e Psico­logia del Lavoro e ha lavorato come ma­nager in varie aziende. Con L’assassinio di Socrate è stato finalista al prestigioso Premio Planeta. Salani ha pubblicato con grande successo i suoi precedenti roman­zi: Il teorema delle menti L’assassinio di Pitagora (vincitore del Premio per la Cul­tura Mediterranea 2015).

 

Condividi

    *