Lasciamoci divenire

Creato da Elena il 07/06/2017

“Anche tu sei l’amore.

Sei di sangue e di terra come gli altri.

Cammini come chi non si stacca dalla porta di casa.

Guardi come chi attende e non vede.

Sei terra che dolora e che tace.

Hai sussulti e stanchezze, hai parole – cammini in attesa.

L’amore è il tuo sangue – non altro.”

(Cesare Pavese)

 

 

Spesso ho avuto la percezione di perdermi, di non ritrovare una strada, non una qualsiasi ma quella che mi avrebbe portato dove potevo essere felice, quella che non potevo permettermi di passare oltre.

Spesso ho perso la bussola, l’ho lanciata via, ho tolto le lancette al tempo e buttato via le indicazioni perché non le comprendevo o perché volevo improvvisare.

Spesso ho marcato i passi per ritornare indietro, ritrovare sentieri, riassaporare paesaggi, respirare gli stessi odori.

Spesso sono stata ferma. Senza movimento, senza mete e senza luoghi.

Non sapevo come arrivarci, se ne valesse la pena, se fossi stata in grado di reggerne il peso.

Spesso mi sono avventurata su strade pericolose, impervie, non rintracciabili sulle mappe. Ho lottato ad ogni passo e sono caduta molte molte. Le ferite, alcune, le porto ancora.

Spesso ho camminato. Spesso ho corso. Spesso ho rallentato. Spesso mi sono seduta. A piangere o a ridere. Entrambi in modo troppo forte.

Ora sono qui. E qui è un punto imprecisato.. Ho smesso di chiedermi dove sono e, soprattutto, dove sto andando. In perfetto silenzio annego il cuore in tutto ciò che mi circonda: mi lascio divenire.

’nuff said!

Cose da ascoltare se vi va…

 

 

 

Condividi

    *