Speciale Natale: Le mie cene con Edward

Creato da Federica Tronconi il 27/11/2016

Lombata di manzo alla griglia

Salsa bourguignonne

Patate novelle

Soufflé al caffè

Malbec

 

È una fredda sera d’inverno e le vacanze di Natale sono da poco trascorse quando Isabel bussa svogliata alla porta di Edward. In quel momento vorrebbe non aver mai promesso alla sua migliore amica di fare compagnia al padre mentre lei è fuori città. Ancora non può sapere che quell’anziano signore che in cucina sta preparando uno squisito arrosto e un soffice soufflé è in realtà un cuoco straordinario, e sta per cambiarle per sempre la vita. Con quella prima cena ha infatti inizio una delle più improbabili e incredibili delle amicizie: lui ha novantatré anni, e non pensa ad altro che alla sua amatissima moglie da poco scomparsa; lei ha quasi cinquant’anni di meno, e dopo l’ennesima delusione sentimentale ha deciso che non si fiderà mai più dell’amore.

Ma durante quegli splendidi e sontuosi banchetti diventati ben presto un attesissimo appuntamento settimanale, oltre alle prelibatezze di Edward, Isabel presto comincerà ad apprezzare ricette e consigli sul buon cibo e sulla vita. E giorno dopo giorno, quasi senza accorgersene, sia lei sia Edward si scopriranno di nuovo capaci di sorridere e di gioire, pronti a riscoprire il sapore dimenticato della felicità.

Una storia intensa, dove il Natale fa da sfondo alla vicenda di due persone rimaste sole: il loro punto di incontro è la cucina. Edward la fa scoprire a Isabel gradatamente, incontro dopo incontro. Come se il cibo raccontasse di loro, della parte più intima. Cene che diventano incontri necessari, lezioni di vita, appuntamenti indimenticabili. Questo modo di comunicare con il cibo colpirà entrambi a tal punto da mettere in discussione le proprie vita e tornare, dopo tanta sofferenza, sul cammino della felicità.

 

Isabel Vincent  autrice di Hitler’s Silent Partners: Swiss Banks, Nazi Gold, and the Pursuit of Justice e di See No Evil: The Strange Case of Christine Lamont and David Spencer.  reporter investigativa del «National Post. I suoi lavori sono comparsi su «The New Yorker, «Daily Telegraph, «The Independent, «Marie Claire e molte altre pubblicazioni internazionali. Vive a Toronto.

Condividi

    *