Il segreto dei medici

Creato da Federica Tronconi il 14/11/2016

 

Un antico mistero
Una pericolosa congiura
Un segreto da proteggere, a costo della vita

 

 

Nelle cripte delle cappelle medicee a Firenze, la paleopatologa Edie Granger e suo zio, Carlin Mackenzie, stanno esaminando i resti mummificati di una delle più potenti famiglie del Rinascimento. Sembra che gli imbalsamatori dell’epoca abbiano fatto un buon lavoro, ma… sotto la pelle raggrinzita del cadavere di Cosimo de’ Medici c’è uno strano oggetto. La sua presenza lì è assolutamente inspiegabile. Per Mackenzie è la più affascinante e pericolosa delle scoperte, per Edie l’inizio di un’ossessione che non la abbandonerà più. E solo Jeff Martin, suo grande amico e storico di fama con un passato doloroso da dimenticare, può aiutarla a fare luce sull’enigma e a proteggere la sua stessa vita. Sì, perché ben presto una catena di omicidi e delitti insanguina il ritrovamento dell’oscuro reperto… Attraverso colpi di scena, minacce, tensione e svolte narrative inaspettate Il segreto dei Medici tiene il lettore avvinto fino all’ultima, imprevedibile rivelazione.

 

Un grande thriller che tiene il lettore con il fiato sospeso fino all’ultima pagina. Costruito molto bene dall’autore Michael White al lettore arriva una storia sui medici ambientata ai giorni nostri, quindi con il fascino del passato ma l’attualità del contemporaneo. Una Firenze bellissima come sfondo (non è l’unica città di cui parlerà White..) che ci introduce al misterioso mondo dei Medici e del 1400. Storia, intrigo e mistero si mescolano per donare al lettore una visione nuova della storia della famiglia più potente del Rinascimento. Un segreto da proteggere a tutti i costi, anche a costo della vita. Uno strano oggetto che da il via ad una serie di delitti… ma cosa lo lega ai Medici? Imperdibile per gli amanti del thriller storico.

La storia affascinante dei Medici ha sempre destato molto interesse tanto da realizzare una serie tv appena andata in onda su Rai1, dal titolo I Medici. Ecco il trailer:

Condividi

    *