Archivio per la Categoria: ‘Interviste’

Infinito presente: intervista a Flavio Pagano

Creato da federica il 12/11/2017

Un libro dedicato a tutti coloro che vivono quotidianamente questa sempre più diffusa realtà, e ne sono forgiati fin nel profondo, e a tutti coloro che credono che l’amore sia l’unica cosa capace di dare un senso alla vita.

Condividi

    Tutto questo ti darò: intervista a Dolores Redondo

    Creato da federica il 01/11/2017

    Un thriller psicologico dalla sensibilità finissima, capace di indagare con la stessa lucidità le dinamiche del cuore e quelle – troppo spesso malate – della società. Un successo da 300.000 copie e vincitore del “Premio Planeta 2016″.

    Condividi

      L’unico modo di nutrire il vero amore è imparare a nutrire noi stesse. Lo spiega la psicoterapeuta Maria Chiara Gritti nella sua favola moderna destinata a tutte le donne, a tutte le principesse di oggi.

      Condividi

        Nel suo nuovo romanzo “Il mare dove non si tocca”, Fabio Genovesi racconta la sua infanzia con tantissimi parenti intorno e pochi amici. Una sofferenza apparente che poi si è rivelata una carta vincente nella vita.

        Condividi

          Il celebre scrittore Nicholas Sparks si racconta partendo dal suo nuovo romanzo “La vita in due”, la storia di un legame speciale, quello fra padre e figlia.

          Condividi

            Alessandro Perissinotto firma la seconda indagine del Commissario Kurismaa, con scrittura elegante e avvolgente, nell’intrico di un giallo ad alta tensione, ma anche nella complessa psicologia di un personaggio brillante e ruvido, dall’animo gentile ma pieno di spigoli.

            Condividi

              Il contrario delle lucertole narra la storia di una famiglia meticcia percorrendone quattro generazioni in cui si intrecciano destini zoppi e figlie abbandonate ma anche amori assoluti e racconti di biciclette, animali, sogni tramandati come tesori.

              Condividi

                Lo Zen e lo stress: intervista a Bruno Ballardini

                Creato da federica il 01/10/2017

                La sostanza dello Zen resta tutta nel carattere severo della pratica, solo in questo modo si può sconfiggere lo stresso quotidiano e non lasciagli dello spazio prezioso della nostra vita.

                Condividi