Archivio per la Categoria: ‘Interviste’

Intervista alla wedding planner Anna Chiatto, autrice anche del romanzo rosa e divertente “Ti amo ma niente di serio”, commedia sull’amore, paura, speranza e sui matrimoni.

“Time Deal”: intervista a Leonardo Patrignani

Creato da federica il 25/06/2017

La città Aurora ritrova il suo antico splendore grazie a Time Deal, il farmaco in grado di arrestare l’invecchiamento cellulare. Finché qualcosa va storto: chi si è sottoposto al trattamento ha strani disturbi.

Una ragazza, un viaggio e l’India al centro del romanzo ‘Da sola: Il viaggio che non volevo fare’, raccontato a L’Ultima Riga dalla giovane autrice Eleonora Piangerelli.     Da sola: il viaggio che NON volevo fare… perchè? Premetto che non è puramente il racconto della mia esperienza in India.  [ ... ]

‘La debuttante’: intervista a Lesley Lokko

Creato da monica il 14/06/2017

‘La debuttante’: una donna enigmatica, tormentata e anticonvenzionale al centro di una saga familiare firmata dalla scrittrice Lesley Lokko. L’Ultima riga ha incontrato l’autrice per scoprire qualcosa di più sul romanzo e sulla sua concezione letteraria.     La protagonista, Kit,  è una donna dalla forte personalità: preferisce lo studio alla vita  [ ... ]

Fine estate, un ragazzo e una ragazza s’incontrano all’università, a New York, e s’innamorano. Sembra l’inizio di una storia come tante, ma quel giorno è l’11 settembre 2001 e i due si scambieranno una promessa.

Ostaseski nel suo libro “Cinque inviti” traccia un percorso di consapevolezza, accessibile a ognuno di noi, la cui meta finale è quella di farci capire che vita e morte sono inseparabili e acquistano il loro senso una dall’altra.

Caso, amore e logica: tempeste e terremoti, pietre filosofali e naufragi, gangsters e barbudos, la bella e la bestia, l’isola dei famosi e l’isola del tesoro. Un romanzo filosofico d’azione – come il Candide di Voltaire.

Una stanza segreta e tanti interrogativi per Virgina, appassionata di arte che per caso scopre il lato più oscuro del Monastero Santi Quattro a Roma: come se proteggesse un enigma indicibile, il cuore del male.