Noi siamo tutto

Creato da federica il 18/05/2017

“E così ora la mia vita non ha più senso.

Come faccio a tornare alla mia vecchia esistenza, alla mia sfilza infinita

di giorni insopportabilmente uguali?” 

 

Madeline Whittier è allergica al mondo. Soffre infatti di una patologia tanto rara quanto nota, che non le permette di entrare in contatto con il mondo esterno. Per questo non esce di casa, non l’ha mai fatto in diciassette anni. Mai un respiro d’aria fresca, né un raggio di sole caldo sul viso. Le uniche persone che può frequentare sono sua madre e la sua infermiera, Carla. Finché, un giorno, un camion di una ditta di traslochi si ferma nella sua via. Madeline è alla finestra quando vede… lui. Il nuovo vicino. Alto, magro e vestito di nero dalla testa ai piedi: maglietta nera, jeans neri, scarpe da ginnastica nere e un berretto nero di maglia che gli nasconde completamente i capelli. Il suo nome è Olly. I loro sguardi si incrociano per un secondo. E anche se nella vita è impossibile prevedere sempre tutto, in quel secondo Madeline prevede che si innamorerà di lui. Anzi, ne è sicura. Come è quasi sicura che sarà un disastro. Perché, per la prima volta, quello che ha non le basta più. E per vivere anche solo un giorno perfetto è pronta a rischiare tutto. Tutto.

Noi siamo tutto di Nicola Yoon (Sperling&Kupfer), in lingua originale Everthing Everything, è stato bestseller n°1 del New York Times, e tuttora ai vertici delle classifiche negli Stati Uniti a oltre un anno di distanza dall’uscita, lo struggente e romantico romanzo d’esordio di Nicola Yoon è in corso di pubblicazione in 38 Paesi, e presto arriverà nelle sale cinematografiche l’omonimo film. Una storia struggente  con un tratto malinconico: una ragazza alle prese con una malattia che la costringe ad una vita senza sensi, senza colori, una vita che si ripete nei gesti e meccanismi tutti i giorni. Un vita che Madeline vive sospesa tra l’entusiasmo della lettura e la vita asettica della sua casa (che dovrebbe essere il suo rifugio decontaminato). Ma qualcosa poco alla volta cambia, come sempre è un incontro che mette in discussione quello che siamo e ci fa porre la domanda “cosa voglio essere, cosa desidero realmente?”. Madeline da quando incontra Olly cambia la visione della sua vita: viene assalita da dubbi, incertezze e domande che la porteranno anche a trovare una sorta di verità nascosta. La storia insegna ai giovani e ricorda agli adulti che nella vita tutti veniamo immobilizzati dalla paura: ma la verità è che al di là della paura inizia il nostro mondo. Quello vero.


    *